sghembo2Enertronica S.p.A progetta e produce pensiline fotovoltaiche per parcheggi di alta qualità: in particolare sono stati realizzati impianti fotovoltaici su pensiline per oltre 7 MWp per cui l’Enertronica può vantare una vasta esperienza in questo settore.

La progettazione delle strutture viene effettuata all’interno della società che vanta nel suo staff la presenza di progettisti strutturali di grande esperienza.

I materiali con cui le strutture vengono realizzate, sono garantiti grazie ad un impegno costante da parte dell’Enertronica rivolto alla ricerca di fornitori qualificati e certificati. Tutte le strutture progettate dall’Enertronica sono ottemperanti all’NTC del 2008.

L’esperienza consolidata nella progettazione e realizzazione di pensiline fotovoltaiche per parcheggi, permette all’Enertronica di offrire dei prodotti flessibili che possono soddisfare molteplici esigenze.

Pensiline fotovoltaiche

Pensilina Monopalo

DESCRIZIONE

La struttura è costituita da quattro elementi fondamentali:

Il ritto è costituito da un profilo, incastrato sulla testa della fondazione, su cui viene bullonato il profilo principale.
Il profilo principale è costituito da un profilo a sezione costante inclinato di 17°, sul quale sono bullonati gli  arcarecci.
Gli arcarecci costituiscono i profili secondari della struttura su cui sono fissati i pannelli fotovoltaici ed assolvono alla funzione di collegamento dei profili portapannello.
Il sistema di ancoraggio dei moduli è realizzato tramite sistema ad inserimento all’interno dei profili portapannello.

La struttura è irrigidita tramite controventi di falda a croce di S. Andrea ed è ancorata al suolo tramite tirafondi incastrati sulla testa della fondazione in cls.

MATERIALI IMPIEGATI

  • Acciaio per strutture: S235/S275/S355 di cui alla UNI EN 10025 (laminati) – UNI EN 10210 (tubi senza saldatura) – UNI EN 10219-1 (tubi saldati) e conforme al (11.3.4 del DM 07/01/08).
  • Bulloneria: UNI EN ISO 4016: 2002 e UNI 5592: 1968  – Classe A.R. 8.8/8 di cui alla UNI EN ISO 898-1: 2001
  • Saldature ad arco elettrico secondo la UNI EN ISO 4063:2001 eseguite da saldatori qualificati secondo la UNI EN 287-1:2004.

Controllo sulle saldature: visivo al 100%, controllo raggi x o y o ultrasuoni sui giunti testa a testa sollecitati a trazione, liquidi penetranti o polveri magnetiche, giunti di angolo o giunti a parziale penetrazione a giudizio del collaudatore e del D.L., il tutto secondo UNI EN 12062:2004.

Protezione delle strutture contro la corrosione tramite Zincatura a caldo secondo le normative UNI EN ISO 1461.

Pensilina Doppiopalo

DESCRIZIONE

La struttura è costituita da quattro elementi fondamentali:

La coppia di ritti è costituita da due profili simmetrici, incastrati sula testa della fondazione, su cui viene bullonato il profilo principale.
Il profilo principale è costituito da un profilo a sezione costante inclinato di 17°, sul quale sono bullonati gli arcarecci.
Gli arcarecci costituiscono i profili secondari della struttura su cui sono fissati i pannelli fotovoltaici.
Il sistema di ancoraggio dei moduli fotovoltaici è realizzato tramite sistema di inserimento all’interno dei profili portapannello.

La struttura è irrigidita tramite controventi di falda a croce di S. Andrea ed è ancorata al suolo tramite tirafondi incastrati sulla testa della fondazione in cls.

MATERIALI IMPIEGATI

  • Acciaio per strutture: S235/S275/S355 di cui alla UNI EN 10025 (laminati) – UNI EN 10210 (tubi senza saldatura) – UNI EN 10219-1 (tubi saldati) e conforme al (11.3.4 del DM 07/01/08).
  • Bulloneria: UNI EN ISO 4016: 2002 e UNI 5592: 1968. –  Classe A.R. 8.8/8 di cui alla UNI EN ISO 898-1: 2001
  • Saldature ad arco elettrico secondo la UNI EN ISO 4063:2001 eseguite da saldatori qualificati secondo la UNI EN 287-1:2004.

Controllo sulle saldature: visivo al 100%, controllo raggi x o y o ultrasuoni sui giunti testa a testa sollecitati a trazione, liquidi penetranti o polveri magnetiche, giunti di angolo o giunti a parziale penetrazione a giudizio del collaudatore e del D.L., il tutto secondo UNI EN 12062:2004.

Protezione delle strutture contro la corrosione: tramite Zincatura a caldo secondo le normative UNI EN ISO 1461.

All’interno della Tipologia 2, sono state sviluppate le seguenti soluzioni costruttive:

  • Struttura con dodici pannelli in orizzontale installati con sistema di inserimento
  • Struttura con sei pannelli in verticale installati con sistema di inserimento

Pensilina Doppiopalo Sghembo

DESCRIZIONE

La struttura è costituita da quattro elementi fondamentali:

La coppia di ritti è costituita da due profili sghembi, incastrati sula testa della fondazione, su cui viene bullonato il profilo principale.
Il profilo principale è costituito da un profilo a sezione costante inclinato di 15°, sul quale sono bullonati gli arcarecci.
Gli arcarecci costituiscono i profili secondari della struttura su cui sono fissati i pannelli fotovoltaici.
Il sistema di ancoraggio dei moduli fotovoltaici è realizzato tramite sistema di inserimento all’interno dei profili portapannello.

La struttura è ancorata al suolo tramite tirafondi incastrati sulla testa della fondazione in cls.

MATERIALI IMPIEGATI

  • Acciaio per strutture: S235/S275/S355 di cui alle UNI EN 10025 (laminati) – UNI EN 10210 (tubi senza saldatura) – UNI EN 10219-1 (tubi saldati) e conforme al (11.3.4 del DM 07/01/08).
  • Bulloneria: UNI EN ISO 4016: 2002 e UNI 5592: 1968 – Classe A.R. 8.8/8 di cui alla UNI EN ISO 898-1: 2001
  • Saldature ad arco elettrico secondo la UNI EN ISO 4063:2001 eseguite da saldatori qualificati secondo la UNI EN 287-1:2004.

Controllo sulle saldature: visivo al 100%, controllo raggi x o y o ultrasuoni sui giunti testa a testa sollecitati a trazione, liquidi penetranti o polveri magnetiche, giunti di angolo o giunti a parziale penetrazione a giudizio del collaudatore e del D.L., il tutto secondo UNI EN 12062:2004.

Protezione delle strutture contro la corrosione: tramite Zincatura a caldo secondo le normative UNI EN ISO 1461.

All’interno della Tipologia 3, è stata sviluppata la seguente soluzione costruttiva:

  • Struttura con sette pannelli in verticale installati con sistema di inserimento
tipo-1a_
tipo2
sghembo